Animalisti convinti e Animalisti per convenienza

Tantissime campagne sociali, in questi ultimi tempi, si sono rivolte agli animali, alla loro cura. Vi sono tantissime associazioni che hanno a cuore questo tema. La più antica ( fondata nel 1871 per volere di Garibaldi) ed una delle più grandi associazioni animaliste italiane è l’Enpa (Ente Nazionale Protezione Animali) finanziata dai contributi dei privati tramite quote associative, donazioni e lasciti.

I suoi scopi sono: provvede alla protezione degli animali e alla connessa tutela e valorizazzione della natura e dell’ambiente; svolgere attività a tutela dei diritti degli animali attraverso promozione nelle scuole, attività e aggregazioni sociali; collaborare con Enti preposti dalle norme vigenti alla protezione degli animali e alla tutela del loto benessere; curare l’istituzione  la gestione di strutture di assistenza e ricovero di animali e di tutela degli ecosistemi naturali.

L’Enpa in vari anni ha creato tantissime campagne sociali:

creando anche eventi e manifestazioni.

Ultimo spot di quest’ente, che ha fatto un pò discutere è sulla sensibilizzazione contro i test dei prodotti cosmetici sugli animali: il risultato è un profumo alla fragranza di alito di cane.

Altra associazione che ha realizzato molte campagne sociali sugli animali è “Amo gli Animali” associazione non profit, e i suoi obiettivi sono la tutela e il benessere degli animali. Opera per il sostegno alle fasce sociali più deboli fonrnendo un aiuto concreto nella cura dei loro animali.

Fin qui ci siamo, nobilissimo… guardiamo uno spot creato da loro:

tutti noi lo abbiamo visto passare in televisione. Molti vip hanno dato la loro faccia, ma soprattutto uno, Armani, ci tiene molto a sostenere questa campagna.

in questo video vi è la sfilata della collezione di Armani, le pellicce. Ma che senso ha che lo stilista si metta in prima fila per la difesa degli animali (a questo punto, solo del suo bel gattone nero) mentre fa sfilare decine di modelle con la pelliccia degli animali addosso? Mi sembra abbastanza inopportuno e una strategia di immagine. Inoltre in Italia la notizia della manifestazione avvenuta ad Hong Kong contro la nuova apertura di un suo negozio di pellicce non ha avuto molto spazio. Come mai? chissà …

Rita Chelucci

0 Responses to “Animalisti convinti e Animalisti per convenienza”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




About us

Questo blog nasce all’interno del corso di Comunicazione sociale della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli studi di Sassari. Ora prosegue la sua strada al di là del lavoro universitario. Il blog, interamente gestito dagli studenti e studentesse del corso di Laurea Magistrale in Mediares – Scienze dello spettacolo e della produzione multimediale, ha come obiettivo quello di riflettere e studiare il mondo della comunicazione analizzandone i contenuti e le forme e proponendo analisi critiche e teoriche su questo variegato mondo.
marzo: 2010
L M M G V S D
« Feb   Apr »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Paperblog


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: