Chiamami per nome

Tutti voi sicuramente avete visto questo cartellone  per le vie della città… ma oltre l’azienda trasporti pubblici (ATP), i vari promotori e la scritta in grande “Chiamami per nome” cosa si capisce altro?  Passeggiando, questo cartellone mi si stampava in mente, giorno dopo giorno, finchè ho deciso di dare libero sfogo alla mia indole investigativa.

Ho preso in mano il mio computer, sono andata in internet, e ho digitato sul motore di ricerca “Chiamami per nome”, ma nulla. Così ho deciso di percorrere la strada del disegno, del bus, digitando l’azienda ATP: mi appare un articolo “Concorso Chiamami per nome”. Ecco, forse ci siamo. Leggiamo:

Per sviluppare il senso di appartenenza dei cittadini di Sassari e Porto Torres, l’azienda ha deciso di coinvolgerli direttamente, promuovendo questo concorso, i quali potranno scegliere il nome per i nuovi autobus che dal mese di aprile vedremo nelle strade.

Da questo mese infatti, inizierà la dismissione dei vecchi autobus, che graduamente verranno sostituiti con 72 nuovi, gradualmente fino al mese di Luglio 2010.  Il concorso è aperto a tutti. Basta compilare un coupon che si trova sul quotidiano “La Nuova Sardegna” , oppure sul sito dell’ATP .

Il nome dovrà essere scelto tra tre categorie:

– Luoghi

– Fiori o piante della Sardegna

– Personaggi della tradizione

I coupon devono essere imbucati all’interno degli autobus (in un’urna apposita) oppure spediti o consegnati direttamente a mano  all’azienda ATP. 

La giura sceglierà il nome, e il fortunato vincitore avrà in premio un abbonamento ATP.

La mia soddisfazione è alle stelle: finalmente ho scoperto il significato del cartellone.

Ma che pubblicità è se una persona deve fare una ricerca per capire??????

Rita Chelucci

2 Responses to “Chiamami per nome”


  1. 1 valentinasidore 07/04/2010 alle 17:28

    Hai risolto l’enigma! Anche io ieri mi sono imbattuta nel cartellone e non capivo il senso! Ho cercato indizi, un sito a cui rivolgersi ma oltre al disegno e allo slogan non c’è nessun riferimento al concorso. Il loro scopo forse potrebbe essere quello di generare curiosità verso chi legge che sarà poi costretto a cercare la soluzione su internet. Quindi implicitamente il concorso è rivolto ad una determinata fascia di persone che navigano abitualmente nella rete. Cara nonna mi spiace, ma se non capisci il senso del cartellone non puoi partecipare al concorso!

  2. 2 zarzdzanie trecia 01/07/2013 alle 07:18

    Today, I went to the beach with my children. I found a sea shell and gave
    it to my 4 year old daughter and said “You can hear the ocean if you put this to your ear.” She put the shell to her ear and screamed.
    There was a hermit crab inside and it pinched her ear. She never wants to go back!
    LoL I know this is totally off topic but I had
    to tell someone!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




About us

Questo blog nasce all’interno del corso di Comunicazione sociale della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli studi di Sassari. Ora prosegue la sua strada al di là del lavoro universitario. Il blog, interamente gestito dagli studenti e studentesse del corso di Laurea Magistrale in Mediares – Scienze dello spettacolo e della produzione multimediale, ha come obiettivo quello di riflettere e studiare il mondo della comunicazione analizzandone i contenuti e le forme e proponendo analisi critiche e teoriche su questo variegato mondo.
aprile: 2010
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Paperblog


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: