Fermiamo i veri ladri!

Uno dei motivi per cui l’economia italiana non riesce a crescere e soprattutto che rende impossibile una diminuzione delle tasse, è l’altissima evasione fiscale che ristagna nel nostro Paese. L’argomento non è mai trattato con campagne sociali adeguate. Il fisco incassa solamente il 10% delle somme evase accertate, l’Italia è il paese con la più alta evasione fiscale d’Europa, con il 50% del reddito imponibile che non viene dichiarato. Al secondo posto di questa triste classifica troviamo la Romania, con il 41,6%, terza la Bulgaria, con il 38,3%. Appena sotto al podio troviamo l’Estonia con il con 37,4% e la Slovacchia con il 32,4%. Dall’altra parte i Paesi europei più riguardosi del fisco sono la Svezia con il 7,6% del reddito imponibile evaso, seguita dal Belgio con il 10,3% e dall’Inghilterra con l’11,9%. Secondo i dati Istat nel nostro Paese, lavoro irregolare ed evasione spingono l’economia sommersa italiana al 17,5% del valore del Pil.

I principali evasori italiani risultano gli industriali (32%), poi bancari e assicurativi, seguiti da commercianti (12%), artigiani (11%), professionisti (9%) e lavoratori dipendenti (8%). Le regioni dove si evade di più sono Lombardia, Veneto e Campania. Nel nord più ricco abbiamo l’evasione più alta, questo perché ci sono partiti molto forti a settentrione che spingono i loro sostenitori ad evadere il fisco, ritenendo che le tasse pagate al nord siano destinate ad altre regioni che le spenderanno per favorire solo il loro territorio.

Solo un cittadino su tre sa perché paga le tasse, mentre l’ 80% si considerano “sudditi di un’amministrazione finanziaria troppo burocratizzata, che non eroga i servizi sociali dovuti, violando i diritti dei contribuenti”. Pagare le tasse invece è un dovere di ogni cittadino, se si vogliono avere ospedali efficienti, forze di polizia sempre pronte nel caso del bisogno e servizi all’altezza di un paese avanzato. Evaderle significa rubare a chi, onestamente, si fa carico dei propri doveri; infatti, a causa dell’alta evasione, chi paga le tasse ne paga molte di più rispetto ai servizi ricevuti.

Al posto di pubblicizzare la lotta all’evasione spesso vediamo importanti autorità giustifica l’evasione, questo non farà altro che far sentire nel giusto chi evade e fesso chi fa il suo dovere.

Negli altri Paesi sono state fatte diverse campagna di comunicazione sociale contro l’evasione fiscale, sono molto forti e probabilmente molto efficaci, soprattutto uno islandese dove le conseguenze dell’evasione costano care ad un paziente dell’ospedale (primo video in alto). Alla fine la scritta recita: “ È la tua parte che manca?”.

http://www.si.is/svort-vinna/sjonvarpsauglysingar/

In un paese dove il fenomeno evasivo è così elevato è il caso di lasciar perdere gli slogan populisti, puntando su una vera lotta al fenomeno che porterebbe ad un miglioramento della vita di tutti.

Franco Delrio

1 Response to “Fermiamo i veri ladri!”


  1. 1 ITALIA FALLITA NELL'ANIMA 08/01/2017 alle 13:42

    I VERI ladri sono i commercianti, che per DECENNI, molto prima dedell’avvento dei cinesi, vendevano a carissimo PREZZO roba fatta con DUE LIRE in Cina o in altri paesi STRASFRUTTATI, e spesso spacciandola pure per ARTIGIANATO!!!
    TUTTA la roba che noi acquistiamo ha in realtà un costo di UN DECIMO!!! Con un solo oggetto comprato ne hai pagati altri DIECI!!!

    CI SAREBBE DI TUTTO PER TUTTI!!!

    In questo scenario, la vera domanda ribalta la situazione: CHI è il VERO ladro? Chi ruba a stì balordi, o chi ha sempre rubato agli italiani in questo modo subdolo ipocrita?

    Ed il top dell’ipocrisia di questo mercato MARCIO e SENZA ETICA, è che si sono sempre lamentati dei cinesi, causa della loro “crisi” nel non riuscire più a frenare gli italiani!!!!!!!!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




About us

Questo blog nasce all’interno del corso di Comunicazione sociale della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli studi di Sassari. Ora prosegue la sua strada al di là del lavoro universitario. Il blog, interamente gestito dagli studenti e studentesse del corso di Laurea Magistrale in Mediares – Scienze dello spettacolo e della produzione multimediale, ha come obiettivo quello di riflettere e studiare il mondo della comunicazione analizzandone i contenuti e le forme e proponendo analisi critiche e teoriche su questo variegato mondo.
aprile: 2011
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Paperblog


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: