“Un po’ di moto al giorno leva il medico di torno”

Nel 2006 per promuovere stili di vita più sani e corretti la Fondazione Pubblicità Progresso sviluppò una campagna a favore del movimento, l’intento era quello di contrastare la tendenza che si stava sviluppando nella popolazione italiana, cioè quella di dirigersi verso stili di vita in grado di portare al sovrappeso e al rischio di obesità, con conseguenze dannose per la salute dei cittadini.

Questo perché il livello di obesità stava raggiungendo anche in Italia livelli di guardia preoccupanti. La Fondazione si decise ad affrontare tale tema per portare così la collettività a una riflessione sull’impossibilità di creare una società dinamica, in quanto abituata a comodità e a stili di vita non corretti, promuovendo in questo modo una cultura orientata verso il movimento. Per dare maggior risalto e rispettabilità alla campagna fu creato un decalogo realizzato con la consulenza scientifica del Prof. Eugenio Del Toma. Furono create cioè dieci regole pratiche e facili da rispettare in grado di aiutare a ritrovare un equilibro attraverso l’attività fisica, cercando di far leva sulle responsabilità individuali. La campagna vide la realizzazione di pubblicità radiofoniche, televisive, la creazione di manifesti e di un sito web.

Lo spot televisivo venne trasmesso sulle reti nazionali e riuscì ad ottenere un notevole successo grazie all’imprevedibilità delle vicende narrate. Si rappresenterà un signore sopra la mezz’età che, attraversando la strada, si fermerà incuriosito da rumori che sembreranno richiamare una mandria di bufali in corsa. Nella scena seguente verrà inquadrata una donna che sembrerà usare una persiana a mo’ di riparo dalla scena che si svolgerà sulla strada. Noteremo infatti una fiumana di persone correre impazzita all’interno della città occupando l’intero suolo stradale. Il signore per la paura lascerà cadere la sua borsa e andrà a sedersi su un marciapiede utilizzando una macchina come schienale. Sopra l’immagine del signore, spaventato e spettinato per lo shock subito, verrà proposto lo slogan della campagna “Un po’ di moto al giorno leva il medico di torno” che si presenterà come un elemento rassicurante sia per lo spettatore, in quanto verrà a conoscenza della finalità pubblicitaria, sia del signore, che sembrerà udire le parole pronunciate osservando un bambino sovrappeso in coda alla compagnia.

http://www.pubblicitaprogresso.org/filmplayer.aspx?id=8&nomeFLV=campagne/8/tv_8

Il primo spot radiofonico rappresenterà una casalinga intenta a ringraziare il proprio medico, tramite una telefonata, per gli stili di vita che gli avrà consigliato, affermerà infatti di aver tratto giovamento dall’attività fisica proposta dal dottore.

audioplayer.aspx?id=8&nomeMP3=audio_8_17.37.12.mp3

Nel secondo spot sarà invece la dieta a parlare, essa si mostrerà arrabbiata e stanca nei confronti dell’individuo, accuserà l’interessato dell’eccessiva sedentarietà che non sarà in grado di aiutarla, la voce fuoricampo consiglierà di affiancare la dieta a del sano movimento fisico.

audioplayer.aspx?id=8&nomeMP3=audio_8_17.37.13.mp3

Nel terzo spot una voce al megafono detterà dei consigli da seguire, e sarà creata come se le attività proposte siano slogan per una manifestazione immaginaria.

audioplayer.aspx?id=8&nomeMP3=audio_8_11.56.46.mp3

Il manifesto creato per la campagna stampa apparirà suddiviso verticalmente in due sezioni, quella di sinistra proporrà l’immagine e lo slogan “Un po’ di moto al giorno leva il medico di torno” con le immagini cartoonesche di persone impegnate in attività fisiche. La sezione di destra sarà invece dedicata alle dieci regole realizzate. In questa parte noteremo la scritta in basso “Pubblicità Progresso ringrazia i medici per il lavoro che svolgono ogni giorno nella prevenzione dei problemi legati al sovrappeso e alla vita sedentaria”, essa apparirà come una sorta di tributo di ringraziamento a tutti i medici operanti nel nostro territorio nazionale.

Il sito web realizzato permetterà di visionare il decalogo creato, un’area download, e permetterà di visitare link utili per mantenere uno stile di vita sano. Il decalogo presenterà i dieci consigli tramite ai quali si potrà accedere a delle vignette divertenti con un semplice click del mouse, una per ogni regola. Le vignette saranno realizzate dai migliori fumettisti comico/satirici italiani e si mostreranno immediate e spiritose, con l’intento di far sorridere il lettore e spingerlo verso un cambiamento del proprio stile di vita. Nell’area download sarà possibile scaricare lo spot pubblicitario, la campagna stampa e i tre comunicati radiofonici. La sezione dedicata ai link, invece, presenterà collegamenti con altri siti in grado di consigliare uno stile di vita sano. Nell’area contatti sarà disponibile l’indirizzo milanese della fondazione e una mail in modo da poter contattare direttamente lo staff. Sarà inoltre possibile l’opzione “Invia ad un amico” per poter inviare il link del sito a conoscenti che potrebbero esser interessati al progetto.

www.campagnamovimento.it

Lo spot pubblicitario appare molto divertente, esso si aprirà sulle immagini di una città cupa e grigia, in modo da far risaltare le sue caratteristiche legate all’inquinamento e allo smog, le tonalità non verranno schiarite, ma ad esse verrà associata una nuova valenza legata al movimento, sarà infatti il movimento l’elemento preponderante sul quale la pubblicità punterà il proprio messaggio, in quanto esso sarà lo stesso elemento che si intenderà mettere in risalto. Le qualità umoristiche dello spot faranno probabilmente in modo che esso potrà godere di longevità e faranno sì che si presenti come immediato e di facile assimilazione e memorizzazione per il pubblico. In definitiva avrà un impatto molto positivo con i fruitori. Gli spot radiofonici hanno come caratteristica comune quella dell’ironia e la volontà di divertire lo spettatore. Ogni spot richiama elementi della vita quotidiani, come telefonate e manifestazioni, elemento preponderante è quindi l’umorismo, ingrediente necessario per fare in modo di coinvolgere il pubblico. Il manifesto creato ha caratteristiche e colori in grado di dargli una sorta di vivacità, esso appare indirizzato principalmente verso i giovani, sono infatti i giovani gli elementi della società sui quali i modelli cromatici utilizzati hanno maggior efficacia, e sono anche i giovani i membri della società più soggetti all’obesità e a stili di vita non regolari. Probabilmente è proprio su questi presupposti che i grafici si sono ispirati per la sua creazione. Il sito web, rispetto al resto della campagna realizzata, si presenta come una realtà a sé stante. Esso sarà visionabile in qualsiasi momento e presenterà tutte le informazioni e le pubblicità realizzate. Esso venne creato nel 2007 e si presenta naturalmente come prettamente attuale, l’utilizzo di una grafica e colori accesi gli fornirà caratteristiche di vivacità e longevità. Caratteristica di questa campagna è quindi l’umorismo e l’ironia, questo per fare in modo che i fruitori non siano portati a vedere il movimento fisico come un dovere, ma bensì come necessario e divertente per una stile di vita migliore e più equilibrato.

Carlo Serra

0 Responses to ““Un po’ di moto al giorno leva il medico di torno””



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




About us

Questo blog nasce all’interno del corso di Comunicazione sociale della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli studi di Sassari. Ora prosegue la sua strada al di là del lavoro universitario. Il blog, interamente gestito dagli studenti e studentesse del corso di Laurea Magistrale in Mediares – Scienze dello spettacolo e della produzione multimediale, ha come obiettivo quello di riflettere e studiare il mondo della comunicazione analizzandone i contenuti e le forme e proponendo analisi critiche e teoriche su questo variegato mondo.
aprile: 2011
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Paperblog


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: